Articoli più letti  

   

Cerca autori  

   

Cerca Argomenti  

   

Fonte chiesaepostconcilio.blogspot.it 08/12/2017

I Dubia dei 4 Cardinali sono superati [quanto meno il dubium n.1], nel senso che Papa Francesco ha dato la risposta facendo dichiarare "magistero autentico" l'interpretazione eterodossa dei vescovi argentini al famoso passo di Amoris Laetitia, da lui a suo tempo approvata con una lettera privata agli stessi (no hay otras interpretaciones, vi ha scritto). 
 
Ora, quest'approvazione del Papa diventa da privata pubblica ossia ufficiale, ed equivale ad una interpretazione autentica (dato dallo stesso legislatore). Poiché al magistero autentico, ci viene ricordato, dobbiamo dare l'assenso della nostra volontà e del nostro intelletto, ne risulta che noi fedeli dobbiamo (dovremmo) adesso considerare dottrina autentica della Chiesa una dottrina falsa, sacrilega, promotrice di eresie se non eretica, come quella che sostiene potersi in certi casi amministrare la S.Comunione a divorziati risposatisi conviventi e praticanti ossia a persone che restano sempre e coscientemente nel peccato di adulterio, fornicazione e concubinaggio.
 
A questo punto, il card. Burke e il card. Brandmueller sanno certamente quello che devono fare, se vogliono tener fede al loro ripetuto impegno di difendere la retta dottrina della fede, per la salvezza delle anime: alzarsi in piedi e denunciare apertamente lo scandalo inaudito di un Papa che si è messo ad autorizzare ufficialmente il peccato.
Se non altro, ora, l'appiglio giuridico c'è.

vedi articolo:

Alcune notazioni sulla pubblicazione negli AAS dei criteri interpretativi dell'AL dei vescovi argentini e della lettera papale

   

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , guarda la nostra privacy policy.