Articoli più letti  

   

Cerca autori  

   

Cerca Argomenti  

   

 

Dopo le mie certezze su chi non votare, i primi pensieri se e chi votare, dopo la terza tappa...

nella quarta bisogna tirare le conclusioni, ecco gli ultimi spunti di riflessione, poi dirò la mia:

Non si può mai votare per il male minore

 

4 marzo. Andiamo a votare – di Paolo Deotto

 

[QUIZ INTERATTIVO] Le avventure dell’elettore smarrito

 

Cattolici chi votare/3. La macronizzazione di Forza Italia

 

Io voto Gengis Khan

 

...ecco la mia, per quel che vale:

  • riepilogando su chi non votare: radicali, sinistra in generale e aggiungo Forza Italia. Dopo aver rassicurato la burocrazia europea (Tajani presidente del Consiglio!) mi sembra chiaro che Berlusconi sia disponibile a governare col PD. Impresentabili i voltagabbana della "quarta gamba".  Sono convinto che ormai si sia arrivati a qualcosa che assomiglia a una dittatura, infatti

  • e sarei tentato per la prima volta di non andare a votare. Ma no, come dice Deotto è un lusso che non possiamo permetterci.

  • caro Platone purtroppo partecipo da sempre ma gli esseri inferiori (politicamente)sono sempre lì...ma veniamo al dunque.

  • alla fine voto senza illusioni e prendo in esame questi quattro del risultato del quiz interattivo.

  • Del primo a sinistra non mi fido...(vedi perchè) quindi bocciato.

 

  • Concludo con questi due articoli, questo da utili consigli:

Elezioni Politiche 2018: una modesta proposta di strategia per il voto

questo di Cascioli da uno sguardo cattolico che partendo dalle elezioni sa andare oltre.

Elezioni, pensieri sparsi

Ne riparliamo dal 5 marzo e ne vedremo delle belle (si fa per dire).

Giorgio A. Crotti

   

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , guarda la nostra privacy policy.