Articoli più letti  

   

Cerca autori  

   

Iscrizioni Newsletter  

   

Cerca Argomenti  

   

Visitatori in linea  

Abbiamo 379 visitatori e nessun utente online

   

Santo del Giorno  

   

 

 Questo è un sito di apologetica cattolica.

Significa che quanto è pubblicato vuol aiutare a difendere (donde appunto il termine apologia, dal greco "difesa") la verità della fede cattolica, a irrobustire la Fede, a parare gli attacchi di chi contesta la verità cattolica, disprezza la morale e stravolge la storia della Chiesa. In questo lavoro non ho la pretesa di essere esaustivo, tantomeno di essere uno "specialista", vorrei aiutare le persone comuni, quali io sono, nel trovare spunti utili. Quasi tutto quanto è pubblicato è  "rubato" ad autorevoli saggisti e scrittori che sempre citiamo insieme alla fonte. I contenuti si andranno a implementare nel tempo.

"Abbiamo bisogno di una nuova apologetica, in sintonia con le esigenze attuali, che tenga presente che il nostro compito è quello di conquistare le anime e di impegnarci nella difesa e nella promozione del Vangelo" San Giovanni Paolo II.

 Chi si trova ad entrare per caso è il benvenuto. Se vi disturbano i contenuti... basta un click per andarsene, se troverete utile per la vostra vita visitarci ne sarò felice.


Sullo stesso argomento possono essere presenti articoli che esprimono opinioni diverse, lo scopo è quello di fornire materiale adeguato al formarsi di una propria opinione da parte di chi legge.

Evidentemente esiste un criterio di fondo nelle scelte che esprime le convinzioni e la sensibilità del sottoscritto. La sensibilità è, come per tutti, quella risultante dalla formazione ricevuta e dalle frequentazioni che la vita offre.

Quello che per me non può venir meno è la fedeltà al Magistero della Chiesa Cattolica nella sua bimillenario tradizione.

Nella dichiarazione Dominus Iesus, emanata dalla Congregazione per la Dottrina della Fede nell'anno 2000, ratificata e confermata “con certa scienza e con la sua autorità apostolica” (n. 23) da papa Giovanni Pao­lo II, si legge: “(...) in connessione con l'unicità e l'universalità della mediazione salvifica di Gesù Cristo, deve essere fermamente creduta come verità di fede cattolica l'unicità della Chiesa da lui fondata. Così come c'è un solo Cristo, esiste un solo suo Corpo, una sola sua Sposa: una sola Chiesa cattolica e apostolica” (ibid., n. 16).

Sono certo quindi che Cristo ha fondato la Chiesa Cattolica, che ha conferito a Pietro il Primato per guidarla, che ha mandato lo Spirito Santo come garante del fatto che “le porte degli inferi non prevarranno contro di essa”.

Perché mi sono messo sotto il patrocinio di San Michele Arcangelo? Perché sono tempi di battaglia e l'Arcangelo San Michele nel Nuovo Testamento è presentato come avversario del demonio, vincitore dell'ultima battaglia contro Satana e i suoi sostenitori.

Il suo nome in ebraico suona Mi - ka - El e significa: Chi è come Dio? A San Michele è attribuito il titolo di arcangelo, lo stesso titolo con cui sono designati Gabriele -forza di Dio e Raffaele - Dio ha curato.

Per i cattolici l'Arcangelo S. Michele è considerato come il più potente difensore del popolo di Dio. Nell'iconografia, sia orientale sia occidentale, S.Michele viene rappresentato come un combattente, con la spada o la lancia nella mano, sotto i suoi piedi Satana, sconfitto nella battaglia.


Il curatore del sito

Giorgio Alberto Crotti

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

   



I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , guarda la nostra privacy policy.