Articoli più letti  

   

Cerca autori  

   

Cerca Argomenti  

   

Santo del Giorno  

   

Lettura del giorno, rito ambrosiano, 6 febbraio 2018


Lettura del libro della Sapienza 17, 1-2. 5-7. 20 – 18, 1a. 3-4

I tuoi giudizi sono grandi e difficili da spiegare; / per questo le anime senza istruzione si sono ingannate. / Infatti gli ingiusti, avendo preteso di dominare il popolo santo, / prigionieri delle tenebre e incatenati a una lunga notte, / chiusi sotto i loro tetti, giacevano esclusi dalla provvidenza eterna. / Nessun fuoco, per quanto intenso, riusciva a far luce, / neppure le luci più splendenti degli astri / riuscivano a rischiarare dall’alto quella notte cupa. / Appariva loro solo una massa di fuoco, improvvisa, tremenda; / atterriti da quella fugace visione, / credevano ancora peggiori le cose che vedevano. / Fallivano i ritrovati della magia, / e il vanto della loro saggezza era svergognato. / Soltanto su di loro si stendeva una notte profonda, / immagine della tenebra che li avrebbe avvolti; / ma essi erano a se stessi più gravosi delle tenebre. / Per i tuoi santi invece c’era una luce grandissima. / Desti loro una colonna di fuoco, / come guida di un viaggio sconosciuto / e sole inoffensivo per un glorioso migrare in terra straniera. / Meritavano di essere privati della luce e imprigionati nelle tenebre / quelli che avevano tenuto chiusi in carcere i tuoi figli, / per mezzo dei quali la luce incorruttibile della legge / doveva essere concessa al mondo.

   



I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , guarda la nostra privacy policy.